04.06.2009 19:06
Consolar fornisce tecnologia solare alla prima base polare priva di emmissioni di anidride carbonica

Impianti solari ad alta efficienza tecnologica provvedono al riscaldamento ed all’approvvigionamento d´ acqua calda nell’Antartico.

 

Francoforte sul Meno, 6 aprile 2009, la Consolar ha attrezzato la prima base polare del mondo priva di emissioni d’anidride carbonica „Princess Elisabeth“, dotandola delle ultime generazioni di tecnologia solare.


I due impianti solari forniti dalla Consolar, permettono alla base di ricerca polare belga, recentemente aperta e situata nell’Antartico dell’Ovest, di ricavare calore per riscaldamento e acqua calda sanitaria dalle energie rinnovabili. La nuova base, unica finora nel suo genere data la capacità di vincere energia da fonti rinnovabili senza la benché minima produzione di CO2, é il risultato di una collaborazione tra pubblici e privati. L´International Polar Foundation (IPF) ha infatti progettato, costruito e finanziato la base polare per il governo belga e a partire da febbraio del 2009 la base ha incominciato il suo lavoro di ricerca sui cambiamenti climatici.


Solartechnik von Consolar versorgt Station mit CO2-emissionsfreier Energie


La tecnologia solare Consolar fornisce una base polare di energia
priva di CO2

Temperature fino a 50 gradi sotto zero, raffiche di vento che raggiungono i 250 km/h, buio assoluto in inverno e 24 ore di sole per l´intera estate: sono queste le condizioni climatiche estreme alle quali si devono adattare gli impianti solari al fine di soddisfare i bisogni dello staff di 48 ricercatori della base.


Dopo un’ampia ricerca di mercato l´IPF ha scelto la Consolar come fornitore per il solare termico. “La competenza accumulata nel corso degli anni nello sviluppo di soluzioni solari ad alta efficienza ci hanno convinto e i prodotti Consolar ci hanno dimostrato quello che sono in grado di fare, superando senza problemi le prime tempeste” così ha detto Alain Hubert, presidente dell’ International Polar
Foundation. “Siamo fieri di sostenere con i nostri prodotti questa lungimirante
stazione solare, che non solo è attiva nella ricerca climatica, ma è un esempio di come si possa lavorare rispettando l´ambiente”

così ha commentato Andreas Siegmund l´amministratore del marketing e della distribuzione della Consolar.
“Questo progetto dimostra che se è possibile costruire un edificio esente da
emissioni in condizioni climatiche estreme come in Antartico, allora è possibile in
tutto il mondo”


Grazie alla loro struttura i pannelli a tubi sottovuoto, installati sul tetto della base, hanno la capacità di fornire una maggiore quantità di calore anche a temperature minime in confronto ai collettori piani. Per via della loro particolare costruzione con raccordi situati in basso, anche in caso di violente tempeste la neve può scivolare giù senza che i tubi siano danneggiati anche in caso di gelo.


Gli accumulatori di calore che si trovano nella base sono famosi per la loro elevata efficienza e per le perdite di calore minime: la Consolar è stata anche premiata per questa particolare tecnologia di conservazione del calore con il riconoscimento “Blue Angel”.


Gli impianti solari sono stati imbarcati alla fine dell’anno scorso e giunti a
destinazione dopo un viaggio di un mese e mezzo. Una volta arrivati a
destinazione, lo staff dell’ IPF ha provveduto all’installazione degli impianti nella
base, compito agevolato dall’ incontro a Bruxelles tra i tecnici dell’IPF e della
Consolar.
I 18 collettori a tubi sottovuoto del modello TUBO 12 CPC con tre accumulatori di
calore del modello SOLUS 560L forniscono il calore per il riscaldamento
dell’acqua potabile e del bioreattore. Il secondo impianto con l´accumulatore di
calore CONUS 502 e 12 collettori TUBO 12 CPC assicura il riscaldamento nella
base e il funzionamento dello „Snow Melter“ che permette attraverso lo
scioglimento della neve l´approvvigionamento d’acqua anche potabile.


La Fondazione Polare Internazionale:
La Fondazione Polare Internazionale (International Polar Foundation IPF) è una
fondazione di pubblica utilità che ha lo scopo di promuovere la ricerca come
strumento per la sensibilizzazione e comprensione dei meccanismi climatici.
L´ IPF supporta anche l´introduzione di soluzioni innovative che possono aiutare ad affrontare a lungo termine le sfide dei cambiamenti climatici.


Ciccando su uno dei seguenti link potrete guardare un video dell’IPF
sull’installazione degli impianti solari:
• Informazioni su „IPF Corporate“: www.polarfoundation.org
• Informazioni su „IPF Science”: www.sciencepoles.org
• Informazioni su „IPF Education“: www.educapoles.org
• Informazioni su „IPF Adventure“: www.explorapoles.org
• Informazioni sulla stazione polare „Princess Elisabeth”: www.antarcticstation.org

Contattaci QUI